Fascicolo Sanitario Elettronico: pubblicate le Linee Guida di Attuazione e il decreto per l’integrazione dei dati essenziali.

Lo scorso 11 luglio sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le Linee Guida di attuazione del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), di cui al Decreto del 20 maggio 2022, che ha inaugurato l’utilizzo degli investimenti previsti dal PNRR.

Con il fine di fornire, a livello nazionale, un indirizzo strategico unico per le iniziative di evoluzione del FSE e dei sistemi con esso integrati, l’adozione delle Linee Guida rappresenta uno strumento importante per il raggiungimento degli obiettivi indicati dal PNRR: l’85% dei medici di base dovranno alimentare il Fascicolo entro il 2025 e tutte le Regioni e Province Autonome dovranno adottare e utilizzare il Fascicolo entro il 2026.

Le Linee Guida definiscono 4 azioni per il potenziamento del FSE:

  • servizi di sanità digitale omogenei e uniformi;
  • architettura rafforzata ai fini dell’interoperabilità del FSE;
  • uniformità dei contenuti in termini di dati e codifiche;
  • potenziamento della governance nell’attuazione del FSE.

Facendo leva su queste, le Linee Guida intendono dunque definire un percorso verso un FSE che diventi: un punto unico ed esclusivo di accesso per i cittadini ai servizi del Sistema Sanitario Nazionale; un ecosistema di servizi basati sui dati per la diagnosi e la cura dei propri assistiti da parte dei professionisti sanitari; uno strumento abilitante per un’assistenza sempre più personalizzata sul paziente; uno strumento informativo per le strutture e le istituzioni sanitarie, ai fini dell’analisi dei dati clinici e di una migliore erogazione dei servizi sanitari.

Entro 3 mesi dalla pubblicazione, le Regioni e le Province Autonome dovranno  presentare i piani di adeguamento per aggiornare i propri sistemi e ricevere le risorse finanziarie necessarie per eseguirli.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico si arricchisce, inoltre, di nuovi documenti che saranno validi sull’intero territorio nazionale. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 luglio 2022 anche del Decreto del 18 maggio 2022 “Integrazione dei dati essenziali che compongono i documenti del Fascicolo sanitario elettronico”, si ampliano, infatti, i dati e i documenti che gli assistiti, in tutto il Paese, potranno in futuro trovare nei propri Fascicoli.

L’emanazione dei citati decreti è il risultato della stretta collaborazione tra Governo, Regioni e Province autonome, attraverso il Gruppo di Lavoro FSE, istituito presso il Comitato Interministeriale per Transizione Digitale (CiTD) e composto da delegati del Ministero della Salute, del Ministro per l’innovazione e la transizione digitale e del Ministero dell’Economia e delle Finanze, nonché da rappresentanti tecnici e di enti territoriali.

Per approfondimento:

 

Ultimo aggiornamento: 18/07/2022